1.3 Il Grande Vuoto

Parole, opere e omissioni -> Aschir

Con la fine dei fatti descritti nel Khadat inizia un vuoto incolmabile privo di ogni testimonianza e ogni memoria. “Il Grande Vuoto” viene in genere descritto come un’epoca di genesi per il futuro essere di Aschir, ma poco altro si può dire di questo lungo periodo, difficile anche solo da limitare nella linea del tempo. Questo gap avrebbe dovuto impedire il tramandarsi della genesi di Aschir, eppure testimonianze pervenuteci, come le Rovine di Zeleman costituiscono una testa di ponte fra il presente e il passato.