Bio Ranking

Ogni progetto ha un suo obiettivo, che non è quello di ricevere visite. Infatti le visite vanno convertite nel vero obiettivo: vendite, contatti, acquisizione potenziali clienti, attenzione di questi da vendere agli sponsor, etc. Non bisogna mai perdere di vista il vero obiettivo del nostro progetto. Il posizionamento è solo uno dei molti mezzi per raggiungere la popolarità. La produzione di contenuti unici di qualità porta ad una alta popolarità e quindi ad una ottima visibilità. Studiare il target basandosi sulle qualità comuni piuttosto che andare troppo nel dettaglio fino ad arrivare ad individualizzarlo; settorializzare il pubblico nei vari target a cui ci riferiamo a seconda delle loro caratteristiche comuni, creando gruppi differenti a seconda di aspetti per il nostro progetto significativi. Percorso di analisi target – contenuto: 1. Suddivisione del target in macro-gruppi; 2. Studio delle necessità del target: ovvero bisogni che potremmo soddisfare (o magari, se si è proprio bravi, generare e soddisfare); 3. Associare alle necessità alcune parole chiave; 4. Sviluppo dei contenuti. Esplicitare il target per stimolare l’auto-riconoscimento del pubblico. Ogni progetto ha un suo obiettivo, che non è quello di ricevere visite. Infatti le visite vanno convertite nel vero obiettivo: vendite, contatti, acquisizione potenziali clienti, attenzione di questi da vendere agli sponsor, etc. Non bisogna mai perdere di vista il vero obiettivo del nostro progetto. Il posizionamento è solo uno dei molti mezzi per raggiungere la popolarità. La produzione di contenuti unici di qualità porta ad una alta popolarità e quindi ad una ottima visibilità. Studiare il target basandosi sulle qualità comuni piuttosto che andare troppo nel dettaglio fino ad arrivare ad individualizzarlo; settorializzare il pubblico nei vari target a cui ci riferiamo a seconda delle loro caratteristiche comuni, creando gruppi differenti a seconda di aspetti per il nostro progetto significativi. Percorso di analisi target – contenuto: Suddivisione del target in macro-gruppi; Studio delle necessità del target: ovvero bisogni che potremmo soddisfare (o magari, se si è proprio bravi, generare e soddisfare); Associare alle necessità alcune parole chiave; Sviluppo dei contenuti. Esplicitare il target per stimolare l’auto-riconoscimento del pubblico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *